La strategia „compra oggi, vendi domani“ di Bitcoin funziona sempre?

Per il mondo degli investimenti, Bitcoin non ha senso. Un’attività che non ha un’attività finanziaria, nessun rapporto trimestrale sugli utili, nessun management che parli a nome degli investitori, nessuna valutazione, nessun rapporto annuale, nessuna sede centrale, niente. Come si valuta una cosa del genere per potervi investire? La risposta è semplice: non lo fanno.

La Bitcoin è più o meno vista come un bene del futuro

E per un asset del futuro, non si guardano i fondamentali del presente, non solo perché non ce ne sono, ma perché non si può valutare correttamente. Per questo motivo, e non solo, il Crypto Cash è popolare tra molti trader. Gli operatori volubili, veloci e accorti dei mercati che non si preoccupano del valore di un asset, purché gli dia un ritorno. Guardiamo il mercato di Bitcoin in base alla prospettiva di queste persone.

Per considerare questo, prendiamo una posizione neutrale. Guardiamo al mercato Bitcoin come a un mercato di compra-vendite di domani, piuttosto che come a un mercatino per settimane, oppure facciamo una manciata di scambi intragiornalieri. In parte, perché questo rientrerebbe ancora nella categoria del trading, ma soprattutto perché è più facile tirare fuori il prezzo di chiusura giornaliero del Bitcoin, piuttosto che le sue stime orarie, o anche per minuti.

Bene, con questo ordine, entriamo nei numeri

Se tu avessi semplicemente e ciecamente condotto una strategia buy-today sell domani per tutti gli otto mesi completati e i primi 5 giorni di settembre, quanto avresti guadagnato? Prima di rispondere, tenete presente che Bitcoin ha iniziato l’anno a 7.500 dollari, ha superato i 10.000 dollari per due volte, prima di scendere a 4.000 dollari. Ora è salito di nuovo a più di 10.000 dollari. E due settimane fa erano oltre 12.000 dollari. Tornando alla domanda, quanto pensi che avresti guadagnato?

Beh, è un bel 2.993 dollari, o una media del 21,15% comprando e vendendo ogni giorno per 8 mesi. Certo, sono troppe transazioni, 248 per l’esattezza, e non include le spese di ordine e di prelievo, ma è comunque un buon importo, no?

In effetti, se aveste terminato il vostro lungo gioco di trading il 31 agosto, invece che il 5 settembre, avreste guadagnato 4.476 dollari o un rendimento del 35,3% evitando il calo del 3 settembre da 12.000 a 10.000 dollari. In termini di rendimento mensile, cinque degli otto mesi sono stati positivi e tre negativi. I rendimenti positivi sono stati pari a 7.765 dollari e quelli negativi a 3.289 dollari.

Quindi, fate di questo quello che volete, ma si continua ad affermare che il trading Bitcoin su base giornaliera, a condizione di avere il tempo, il capitale, e uno scambio che non consuma molto in tasse, vi permetterà di ottenere un buon profitto per voi stessi.